12 dicembre, 2011

Rosso sangue


Ebbene sì, l'ho fatto. Il passo più lungo della gamba.
Ho inviato un mio racconto ad un Festival letterario (parolone).
Non so perché, ma l'ho fatto.
Certo che so perché l'ho fatto, voglio diventare il nuovo fenomeno Volo. Trema Fabio.
Se volete potete votarlo (il racconto, non Fabio Volo) cliccando su "Mi piace", se non è di vostro gradimento cliccate su "Amenità".
Scommetto che del secondo tasto non ci sarà traccia. Parlerò con Zuckerberg per farlo aggiungere al più presto.
Il voto popolare varrà qualcosa come il 25% sulla votazione totale. Tutti noi sappiamo, altresì, come il pensiero del volgo valga come Fransceschini nel Pd, basta guardare chi abbiamo votato alle ultime elezioni politiche.
Ma sto divagando.
In definitiva, se volete potete leggerlo, votarlo, fare entrambe le cose o nessuna delle suddette.
Oppure compiere un'azione extra a vostra scelta non presente tra quelle proposte, basta che poi non me la facciate sapere.
Insomma, non vi sto chiedendo esplicitamente di votarmi anche perché gli organizzatori del Festival non scuciono una lira al vincitore, quindi, sul serio, fate un po' come volete.
Ovviamente se in palio ci fosse stato un premio in denario vi avrei pregato in ginocchio come un verme.
Ma così non è.
Bando alle ciance, se volete questo è il racconto, buona lettura.

Luci.
Sipario.



27 commenti:

Kisciotte ha detto...

A chi vuoi darla a bere?!
Tu non agisci per denaro, ma arso dalla libido per Gloria; e sei lì che ansimi che vorresti farti anche Vittoria.
Adesso vado a leggerl... no, adesso ceno.
Dopo lo leggo, che a pancia piena sono più conciliante. Se mi piace lo voto e puoi pure tenerti il tuo vil denario.
Ma se non mi piace ti scateno contro una campagna denigratoria da far sembrare Sallusti un povero vecchietto del Pio Albergo Trivulzio.
Compro pure una pagina sul Corriere.
Ok, vado a magnare. A dopo.

Kisciotte ha detto...

Ok, ho poco tempo che poi devo guardare Roma Juventus.
Dunque! Fa schifo ma l'ho votato.
No scherzo. Il contrario.
E' bello ma non l'ho votato.
No, neppure.
E' così così, ma tu non sei affatto così così.
Capisco che sia difficile per un animale selvatico come te stare recintato in un tema natalizio.
Come chiedere a Bukowski di scrivere la biografia di Bambi.
Ti ho votato, e alla grande!
E per uno sbattezzato come me è un gesto non da poco.
Ora, una notizia bella e una brutta.
Quella bella: ho subito condiviso il tuo racconto sul mio profilo, in modo che i miei numerosi amici possano votarti.
Quella brutta: io non ho amici.
Da domani inizio una campagna battente via mail e via face to face con tutti quelli che conosco perché ti votino.
Cercherò di motivarli dicendo che la presa d'autostima del concorso è l'unico spartiacque tra quest'uomo e la droga tagliata male.
Se tu hai specifiche da segnalarmi ok, altrimenti da domani ci do dentro.
Intanto preparo un post per promuoverti dal mio blog.

ps: gli altri possessori di blog che dovessero leggere il racconto e non trovassero il tempo per promuoverlo dal proprio blog, non devono certamente sentirsi dei lombrichi di salute cagionevole per il solo fatto di non sprecare un poco di tempo della propria preziosa vita da blogger per promuovere Josef K. Sentitevi pure liberi di non farlo, cari Max dell'apemaia.
Ma siate consapevoli che se lui vince, noi tutti vinciamo con lui e diamo un senso alla nostra vita (beh, più o meno).

Ah, se mi autorizzi faccio spamming alla grande ovunque, pure qua.
Se non ti vota gli do del negro.

(Mezzo litro di rosso di Montepulciano rende loquaci, ok, domani edito il press release, ora gufo i gobbi)

MaiMaturo ha detto...

Esimio dottor Josef, ho letto il racconto.
Mi è piaciuto parecchio. In bocca al lupo.
L'idea del Nobile mi sembra buona.
Promuoverotti.

Cerex ha detto...

Ti dico bello, ti dico bravo. Ma non ti voto.
Non ho un profilo e manco la voglia di crearne di fasulli.

Complimenti ancora.

OrsaBIpolare ha detto...

Mi ha ricordato molto un mio vecchio quadro: "Sangue sulla neve" ma siccome non l'ho mai postato, non potrai mai sapere cosa intendessi con ciò e morirai contorcendoti nel dubbio.
Ma se fossi su Feisbuc lo condividerei.
Il quadro intendo.

=D

Piedi Alati ha detto...

Vaffanculo. Mi hai fatto piangere.

E io ho un fottutissimo profilo per votarti!

Josef K. ha detto...

Kisciotte ma non eri astemio? A Obama non è piaciuto tanto però.
Ti ringrazio molto, anche per il tuo post, ma non disturbarti più del necessario.
Sempre abbasso i gobbi!

MM, grazie anche a te.

Cerex, che è pressappoco la stessa scusa che usi per scaricare le ragazze. Grazie!

Orsa, fai la seria per una buona volta e condividilo! Il quadro.

Piedi Alati, scusa, ti prometto che non lo faccio più.

SCIUSCIA ha detto...

Sono andato e ho fatto, quando sarai diventato Fabio Volo non ricordarti di me.

lillina ha detto...

Ringrazia Kisciotte e il suo blog, hai preso il mio mi piace :)
Bel racconto .

Conte di Montenegro ha detto...

Se diventi Fabio Volo, io non ti ho mai commentato un post. Sia chiaro!

Sileno27 ha detto...

il racconto è bello, ma facebook, porco cane, no.

Kisciotte ha detto...

@Josef K.
Sono astemio solo se devo offrire io agli scrocconi, allora giro di rubinetto per tutti!
Figurati, non è un disturbo, mi diverto a sostenere le "cause perse", fa parte del ruolo.
A Obama io gliela scriverei veramente una mail, anche intimidatoria se occorre, tanto poi gli elicotteri dei navy seals li dirotto da te, che hai il tipico template dark da cracker sovversivo.
(accidenti, sotto l'elmo mi hai appena bruciato la risposta per Sileno27 hahaha)

lutileidiota ha detto...

Sono un utente facebook della seconda ora. Non potrei fare altrimenti: lo sono (anche) per lavoro.

Sarò ben lieto di cliccare or ora il mio pesantissimo MI PIACE proprio sotto al tuo racconto.

Complimenti!

Lutile

Hombre ha detto...

Il Natale di Josef K. - chi lo "appiace" concorre all'estrazione di un premio di un fantastibillionjosefcappa dollari. paga josef k. naturalmente.

condivisilo e appiaciettimelo

non si riconosce la prosa come tua e - credimi - è un merito :)

La Carta ha detto...

Cazzo, non ho feisbuc.
Niente voto.
Sorry.

( Ora che ho fatto la piramide alla Cerex, posso parlare del post.
Che mi è piaciuto un fottio.
E punto, tutto qua, scrivesse Fabio Volo così, comprerei i suoi libri, invece di deridere chi li cerca in libreria)

Josef K. ha detto...

Sciuscia, quando sarò famoso dirò che devo tutto a te, un ex panettiere divenuto blogger.

lillina, grazie.

Conte, ci conosciamo?

Sileno, lo so non è colpa mia.

Lutile, ti ringrazio.

Hombre, ok ti credo, è un merito, grazie!

La Carta, del voto non me ne frega nulla, mi fa piacere che ti sia piaciuto.



Dai però. Qualcuno che dica che sia una cagata pazzesca?

ladonnaignota ha detto...

lo dico io che è una cagata pazzesca.
meglio?

no, l'ho detto ma non credo di pensarlo. uh.

Hombre ha detto...

sciuscia ha fatto il pane? beh anch'io per 5 lunghissimi e notturnissimi anni. piacere sciuscia

Josef K. ha detto...

Non credo che sciuscia abbia mai fatto il pane. Mi riferivo a Fabio Volo che, ogni volta che lo intervistano o ne parlano, precisano puntualmente che è partito facendo il fornaio.
Quindi, Hombre, ti aspetta un roseo fututo nel mondo della letteratura italiana.

mezzatazza ha detto...

Su "Muco misto a sangue" ho deciso che ti metto il like sulla fiducia, con entrambi i profili.
E - raro che lo dica - sottoscrivo Sciuscia in pieno.

Josef K. ha detto...

mezzatazza, esagerata come al solito, però ti ringrazio.


Che tra l'altro ora potrei svelare delle chicche da making off del mio racconto.
Sapete quelle stronzate di nessun conto che si raccontano su film, libri, pop star e altro? Ecco quelle!
Sì perchè oramai il mio racconto ha travalicato i confini nazionali, è davvero troppo famoso gente!
È stato anche oggetto di sfida nel programma televisivo 'Per un pugno di libri'.
Ok basta con le cazzate.
Volevo solo far sapere che il racconto l'avrei volentieri intitolato 'Catarro Natale', ma poi quel rimasuglio di buon senso che ho ancorato in fondo all'anima me l'ha impedito.
Maledetto buon senso!

Colgo l'occasione per ringraziare Dorfles per l'entusiastica recensione che mi ha tributato, ma il cesto di Natale mi è sembrato davvero eccessivo.

SpeakerMuto ha detto...

Macché racconto. Poesia.

Josef K. ha detto...

Poesia? Ti ringrazio, ma credo che qui si stia esagerando.

@Tutti: guardate che non pago nessuno semmai dovessi "vincere".
Forse non vi era ben chiaro questo.
Ora potete insultarmi.

Kisciotte ha detto...

@Josef K.
Come non paghi nessuno?!?!?!
Brutto figl.....

sgradevole ha detto...

lo voterei, se solo lo avessi letto.
e se avessi l'account su facebook, ovviamente.

Giovy ha detto...

Secondo me hai fatto bene ad inviarlo.
Well Done. 1000 "mi piace"

blognoisetto ha detto...

Guarda, te lo voto solo perché segretamente spero vi siano sempre più scrittori da poter invitare a canale Cinque, che quando vanno lì e si intrivialiscono e poi mia sorella mi fa vedere i filmati su youtuibe io godo come una piccola scrofetta da casa editrice.
Magari un giorno lo leggerò.

Posta un commento